Piazza Cavour

 

 

 

DOWNLOAD

GIORNALINO

 

 

LINK

 

AREA Pd Zona

Inserire la Password

Calendario Eventi

NewsLetter







GIORNI E ORARI DI APERTURA DEL CIRCOLO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

Dimissioni PDF Stampa

 

Innanzi tutto voglio dire grazie al partito democratico di Bareggio per avermi permesso di fare questa esperienza di servizio alla mia città.

Un grazie di cuore a tutti miei collaboratori, al gruppo consiliare per tutto il lavoro svolto e al Sindaco Giancarlo Lonati.

La decisione di dimettermi da Segretario è dovuta essenzialmente al fatto di ricoprire allo stesso tempo un ruolo politico di vertice e quello istituzionale di Assessore, che per mia sensibilità etica non ritengo sovrapponibili e compatibili. Pertanto ho ritenuto opportuno che l’attuale vice-segretario, Vitantonio Pierro, al quale faccio un sincero in bocca al lupo, si assuma la responsabilità di guidare il PD bareggese sino alla data del prossimo congresso.

Io non sono più in grado di garantire l'impegno e le energie che finora ho potuto garantire.

Mi dispiace se qualcuno si sentirà tradito o abbandonato da questa mia scelta (e so che succederà), ma deve essere considerata come un atto di coerenza assolutamente necessario. Manderò avanti il partito e farò girare la ruota, come mi augurò la faranno girare, non solo a parole, anche i coordinatori delle altre forze politiche bareggesi.

Dobbiamo sempre pensare al film di domani. Oggi stiamo preparando il futuro. E mi preoccupa questo distacco tra la società e le istituzioni democratiche. Temo che il distacco continui a crescere e nessuno di noi può illudersi che basti un po' di populismo e di demagogia in dosi massicce, per risolvere il problema.

 

Bisogna dire la verità al Paese, e non inseguire i pifferai sperando di batterli sul loro terreno. Dire la verità, affrontare i problemi concreti, le questioni che si stanno incancrenendo, perché nessuno ha il coraggio di dire dei no quando sono scomodi.

 

Io ho sbagliato in qualche passaggio, ho commesso errori, ma resto convinto che la politica non ritroverà se stessa nei particolari e nelle tattiche. È il senso, la direzione di marcia che le dà forza. O la ritroviamo, o ci perdiamo.

 

Il PD Bareggio potrà ottenere ottimi risultati se l’attuale direttivo, composto sostanzialmente di giovani sotto i 30 anni, saprà raccogliere la sfida e ritornare a fare politica dentro la città ed al servizio della città, aprendo sé stesso a nuovi percorsi e riallacciando una relazione con il territorio di cui vuole essere espressione. Il cambiamento non possiamo solo pretenderlo dagli altri ed è il motivo per cui ritengo che in questo momento particolare della vita del PD sia necessario un ricambio alla sua guida.

 

C’è bisogno in questo momento di “nuove energie” che sappiano guardare con occhi diversi le nuove sfide, che sappiano affrontare con linguaggi innovativi anche vecchi problemi.

 

C’è bisogno di una politica attenta e creativa, che sappia trovare risposte al disagio e alla povertà di molte famiglie, una politica che sappia avvicinarsi  ai disoccupati e ai senza reddito non con la pancia piena di stipendi da nababbi, ma caratterizzandosi con  quella sobrietà che può capire la sofferenza, una politica che diventi interfaccia credibile fra cittadini ed istituzioni. Io alla guida del mio partito non sono sempre riuscito a garantire questa linea, questa visione, e anche per questo ritengo oggi necessario che le mie dimissioni dalla segreteria siano irrevocabili.

 

Con queste  dimissioni voglio lasciare spazio agli iscritti, agli elettori  e a tutta la città il segno che il Partito Democratico non è immobile sulle sue posizioni  e non è arroccato su se stesso, ma intende perseguire fortemente il suo rinnovamento e quello della società .

Mi assumo le responsabilità delle difficoltà momentanee che arrecherò al mio partito con questo  gesto, ma sono certo che servirà a risvegliare le tante energie di alcuni nostri iscritti che forse il mio attivismo ha sopito, piuttosto che scosso o accelerato.

Mi auguro che lo spazio che lascio costituisca tempo ritrovato per qualcuno che al mio posto sappia prendere con coraggio e generosità’, con creatività e intelligenza, il timone di questa nostra nave, che nella tempesta  che stiamo attraversando si fa forte di un motore, il popolo del PD , che ne è sicuramente la sua forza migliore.

 

Un caro saluto 

Ivan

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

!joomlacomment 4.0 Copyright (C) 2009 Compojoom.com . All rights reserved."

 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information