Piazza Cavour

 

 

 

DOWNLOAD

GIORNALINO

 

 

LINK

 

AREA Pd Zona

Inserire la Password

Calendario Eventi

NewsLetter







GIORNI E ORARI DI APERTURA DEL CIRCOLO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

Comunicati Stampa
comunicato Stampa PD zona Magentino Abbiatense sui problemi della scuola PDF Stampa

IL PD SI OCCUPA DELLA SCUOLA

 

L’anno scolastico ha avuto inizio tra incertezze e difficoltà.

L’insensibilità di questo Governo nei confronti della scuola, che si è concretizzata in tagli pesanti ed indifferenziati alle risorse, ha fatto sentire il suo peso.

In tre anni sono stati tagliati quasi 8 miliardi di euro, attraverso interventi diretti sull’organico che hanno colpito soprattutto le situazioni più virtuose come la Lombardia.

Il taglio delle risorse di sostegno, la carenza dei supplenti e l’enorme problema del precariato sono il frutto di questa politica.

Un'altra difficoltà è avvertita dalle famiglie per il problema del tempo pieno.

Con l’inizio dell’anno scolastico ci si sta rendendo conto che anche laddove il tempo pieno continuerà ad essere garantito, non sarà invece garantito lo stesso livello di qualità.

Nella scuola elementare gli insegnati dovranno occuparsi di più classi, con una drastica riduzione del tempo di compresenza degli insegnanti in classe e dell’assistenza ai bambini nel periodo della mensa.

Si vuole puntare sull’insegnamento dell’inglese e dell’informatica, ma non vengono effettuati gli investimenti che lo rendono possibile.

Il continuo rinvio dei concorsi a dirigente scolastico fa si che diversi dirigenti scolastici debbano dirigere più scuole, con evidenti conseguenze sull’organizzazione.

Il PD della zona Magentino-Abbiatense, nell’ambito di una campagna promossa dal partito a livello provinciale, si sta impegnando in questi giorni in iniziative di mobilitazione presso le scuole, per incontrare genitori e docenti, raccogliere le esigenze ed i disagi.

I circoli del PD di Bareggio, Marcallo con Casone, Arluno e Albairate saranno tra i primi a promuovere iniziative di volantinaggio presso le scuole, per spiegare anche le proposte che il PD indirizza al mondo della scuola.

Il PD propone, tra l’altro, un tempo pieno di adeguata qualità, di assegnare le risorse alle scuole soprattutto in base al numero degli studenti, di valorizzare la formazione tecnica e professionale attraverso investimenti mirati per combattere la dispersione scolastica, potenziare i laboratori.

Occorre investire nel riconoscimento del merito degli insegnanti, in percorsi di crescita professionale e rendere obbligatoria la loro formazione in servizio.

Bisogna assicurare agli stranieri un primo inserimento attraverso specifici progetti di alfabetizzazione.

Noi crediamo che sia importante ricominciare ad investire nella scuola, come stanno facendo gli altri paesi europei.

Il grado di civiltà delle nostre comunità, come pure la nostra capacità di innovare e di fare impresa, dipenderanno dalla formazione che siamo in grado di dare oggi ai nostri ragazzi.


Marco Re – Segretario di Zona Magentino Abbiatense del PD
 
un Post-It per il Sindaco PDF Stampa

Dopo l’avvenuta esternalizzazione del servizio raccolta rifiuti 2010 e in considerazione di alcuni aspetti che proiettano il servizio verso un aumento spropositato dei costi rispetto ad una diminuzione della qualità dello stesso, che in sostanza tradotto in termini monetari significherebbe ulteriori aumenti per i bareggesi.

 

Il Partito Democratico di Bareggio, in diverse occasioni, ha ricordato al Sindaco, (che aveva dato la sua parola), di organizzare una assemblea di modo da esporre ai cittadini i motivi di questa scelta amministrativa nei riguardi di questo tema di interesse comune ed estremamente importante sia dal punto di vista economico ma ancora più ambientale.

 

Purtroppo anche dopo il nostro ennesimo sollecito verbale e pubblico avvenuto nel corso dell’ultimo consiglio comunale aperto del 08-06, il Sindaco ha motivato il ritardo nell’indire questa assemblea a causa di una semplice dimenticanza.

 

Ora, considerato che anche dopo l’averglielo ricordato, non si è dato di nuovo ad intendere neanche il periodo per cui questa assemblea verrà chiamata, cogliamo l’occasione di rinnovarle ulteriormente l’invito.

 

Non vorremmo trovarci tutte le volte nella situazione di chiamare un consiglio comunale in seduta aperta per dare atto ai cittadini di dialogare con l’amministrazione su temi e scelte importanti come questa, soprattutto attraverso la natura democratica di un propositivo contradditorio e non solamente a suon di comunicati stampa a dir poco di parte.

 
L'ENNESIMA DIMOSTRAZIONE DI UNA SERIA MANCANZA DEMOCRATICA PDF Stampa

E' trascorso un mese dal grave gesto di violenza perpetrato nei confronti del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, fortunatamente ritornato in condizione tale da consentirGli di riprendere la propria attività pubblica, politica e istituzionale, e pressochè normali condizioni di vita.Grande è stata la solidarietà pervenutaGli e, per quanto ci riguarda, non abbiamo mancato di esprimerla puntualmente e sentitamente. Il nostro segretario nazionale Pierluigi Bersani lo ha fatto anche con un gesto umano, prima ancora che politico, recandosi a farGli visita all'ospedale.


Ma ecco che, un mese dopo, i “berluschini” locali, più realisti del re, se ne escono con un manifesto di partito corredato da firme autografe le più disparate (dal Sindaco Gibillini al militante meno noto) per augurare a Silvio pronta guarigione (!?), invocando Silvio a fare le riforme (quali? Forse le leggi ad personam  per garantirGli di non essere processato?) e a stare, udite udite, “sempre a destra” (c'erano dubbi in proposito?),  proclamandoGli  infine (quanto scherzosamente!?) “boia chi molla”.

Ora,  a parte l'uscita intempestiva d'un manifesto un pò datato (la colpa è delle “Affissioni” che al momento del fattaccio stavano in vacanza natalizia?) e l'uso d'una fraseologia tipica del peggiore periodo che la storia d'Italia abbia conosciuto, la cosa appare ancor più sgradevole se si considera che tale manifesto è stato impropriamente collocato su spazi destinati alla “informazione istituzionale” e non  a quella commerciale dove normalmente vengono affissi i manifesti di partito e, per farla completa, a fianco dell'avviso pubblico di convocazione del Consiglio Comunale, evidentemente per dare il massimo risalto possibile alla loro “privata” iniziativa.


E' un fatto grave che non possiamo non denunciare politicamente, richiamando PDL, Sindaco, Assessori e altri rappresentanti della maggioranza ad un uso più corretto e meno arrogante del “potere” che i cittadini hanno loro affidato.Il Comune non è PROPRIETA' PRIVATA


Andrea Donà, portavoce Circolo Pd Bareggio

Bareggio 14 gennaio 2010

 
I nuovi Coordinatori di Zona PDF Stampa

Eletti i nuovi Coordinatori di Zona

Domenica scorsa, nelle 13 zone che costituiscono il territorio provinciale (città di Milano esclusa)si sono svolte le elezioni dei nuovi Coordinatori del PD. Dato il regolamento il voto si è svolto solo nelle zone dove si erano presentati almeno due candidati: nel Magentino Abbiatense, nel Castanese e nel Corsichese.

Nelle altre zone, in presenza di un solo candidato il Comitato di Garanzia ha preso atto dei nuovi incarichi. Hanno quindi votato gli iscritti di 35 circoli (427 votanti - 86,8%). Risultano eletti Coordinatori di zona: Marco Re nel Magentino-Abbiatense (nella foto a destra), Canio Trione riconfermato alla guida del Castanese e Fabio Bottero nella zona Corsichese. Nuovi Coordinatori anche per le zone: Bollatese, che sarà guidata da Piermauro Pioli, la Nord, guidata dalla cormanese Tatiana Cocca (nella foto sopra), Francesco Argeri guiderà, invece, la zona Rozzanese e Albino Raimondi viene eletto nuovo coordinatore della zona di San Giuliano.  In tutte le altre zone sono stati riconfermati i coordinatori già in carica. A tutti i nuovi coordinatori e ai riconfermati auguri di un proficuo lavoro dalla segreteria metropolitana

 
Una piccola grande vergogna, l'ennesima PDF Stampa

No all'aumento delle tariffe postali - Il non profit penalizzato nella raccolta fondi teme le ripercussioni sui progetti

L’aumento delle tariffe postali colpisce duramente la raccolta fondi di tutte le organizzazioni non profit e causa un ingente aumento dei costi con gravi ripercussioni sui fondi destinati ai progetti
Il decreto interministeriale del 30 marzo 2010 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri in base al quale vengono soppresse le tariffe agevolate postali per tutta l'editoria libraria, quotidiana e periodica, in vigore con effetto immediato da oggi, colpisce in maniera molto dura le organizzazioni del settore non profit. L’ aumento è del 500% circa per ogni singola spedizione.

La denuncia arriva da un gruppo di 33 associazioni e organizzazioni (ActionAid, AIRC, AISM, Amnesty International, Amref Italia, Fondazione Aretè del San Raffele Onlus, C C S Onlus, Centro per la Lotta contro l’Infarto-Fondazione Onlus, CBM Italia, CESVI, COOPI, Fondazione Don Carlo Gnocchi, FAI-Ambiente Italiano, Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Greenpeace, Lega del Filo d’oro, Lega italiana per la Lotta contro i Tumori – Milano, LAV, Medici Senza Frontiere, Associazione Missioni Don Bosco Onlus, Moige-Movimento Italiano Genitori Onlus, OSF, Pangea Onlus, Parada Onlus, Progetto Continenti Onlus, Save the Children Italia Onlus, Sightsavers Italia Onlus, SOS Villaggi dei Bambini Onlus, Terre des Hommes, Telethon, Unicef Italia, Un Ponte per, WWF Italia) che hanno sottolineato come il provvedimento danneggi gravemente tutte le loro attività di informazione, sensibilizzazione e raccolta fondi.
Pertanto, nonostante il decreto specifichi che un successivo provvedimento potrebbe stabilire ulteriori agevolazioni, ciò comporterà un periodo di vacatio tra l’entrata in vigore del primo e l’eventuale successivo che coincide con un momento dell’anno in cui in genere ogni organizzazione attua delle spedizioni ai propri donatori.
Le organizzazioni, pertanto, si appellano al governo affinché vengano immediatamente adottate delle misure che evitino un vertiginoso aumento del budget delle spedizioni che, anche in ragione delle tempistiche scelte per l’entrata in vigore del provvedimento, non potrà che tradursi in un decremento dei fondi destinati ai progetti.
Le organizzazioni sopracitate, quindi, chiedono l’immediato ripristino delle tariffe agevolate per il non profit.

Terre des Hommes da 50 anni è in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento e per assicurare a ogni bambino scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Attualmente è presente in 65 paesi con quasi 1.000 progetti a favore dei bambini. La Fondazione Terre des hommes Italia fa parte della Terre des Hommes International Federation, lavora in partnership con ECHO ed è accreditata presso l’Unione Europea, l’ONU e il Ministero degli Esteri italiano. Per informazioni: www.terredeshommes.it

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information